CONSULENZE TECNICHE

Pagina aggiornata il 21 Dicembre 2017 da ColliEngineering

Sosteniamo la tua tesi, in collaborazione con il tuo Legale.

La C.T.P. è uno strumento necessario, ma non obbligatorio, che la Parte può utilizzare nel proprio interesse nel corso di una C.T.U. disposta dal Giudice in corso di una causa che la Parte stessa ha azionato o subito nei confronti o da parte di Altri.

In particolare vengono effettuate consulenze tecniche nei processi civili legate ad esempio a degrado di strutture in c.a.; dissesti causati da cedimenti e/o da eventi eccezionali;  adeguamenti sismici; problemi relativi a vibrazioni; problemi statici in genere.

Il consulente tecnico di parte è l’esperto al quale una parte in causa conferisce un incarico peritale in quanto ritiene l’incaricato esperto in uno specifico settore. In sostanza se un soggetto è coinvolto in una causa pendente o intende intraprenderne una (il caso dell’accertamento tecnico preventivo) incarica noi (consulente di parte) affinché affianchiamo il consulente tecnico nominato dal giudice nell’esecuzione del suo incarico e svolga le proprie osservazioni a supporto o critica del risultato al quale il perito del giudice sarà giunto. Assumiamo, pertanto, un ruolo fondamentale per la risoluzione di questioni che dipendono da valutazioni di carattere tecnico molto precise, operando all’interno di un rapporto professionale completamente disciplinato dal diritto privato.

Il CTP è fondamentale, quando si trattano questioni tecniche, sin dall’analisi preliminare dei fatti o dei luoghi per la predisposizione delle varie prove difensive e nell’affiancare l’Avvocato per la più corretta ed efficace formazione degli atti di causa o anche per tentare una proficua conciliazione o mediazione della lite. Il CTP durante le operazioni peritali condotte dal Consulente Tecnico d’Ufficio ha un ruolo solo in apparenza di secondo piano rispetto al CTU, infatti può in questa fase fondamentale per tutta la causa avere un ruolo determinante per condurre il CTU stesso verso le posizioni della propria parte assistita e difesa tecnicamente.

Dopo la chiusura delle operazioni peritali di CTU, dovremo svolgere il compito più importante, infatti, a seguito del deposito della relazione di CTU in bozza, questa viene consegnata preliminarmente alle parti, proprio attraverso noi, che dovremo successivamente svolgere l’analisi tecnica e formulare osservazioni critiche sulla relazione di CTU; enfatizzare i nostri punti favorevoli e sminuire quelli contrari; suggerire all’Avvocato come contrastare gli eventuali punti sfavorevoli sia sotto il profilo strettamente tecnico sia sotto quello giuridico; coordinarsi con l’Avvocato per la corretta stesura degli atti conseguenti al deposito della CTU.

Lo studio collabora inoltre con l’Avvocato Nicola Colli .

0 Condivisioni